Travolti dalle password? Ecco il consiglio più importante!

Sicurezza

Esistono un sacco di consigli sulle password – come generarle, come conservarle, come gestirle. E’ sicuramente importante prendersene cura, specialmente dopo Heartbleed, forse la più grande vulnerabilità nella storia di Internet.

Ma per molti di noi, il pensiero di dover gestire tutte quelle password è angosciante. Possediamo account che facciamo persino fatica a ricordare. In una recente indagine sui social media condotta da F-Secure il 58% dei partecipanti ha dichiarato di possedere oltre 20 account protetti da password, o semplicemente troppi per tenerne traccia.

Mettere tutte queste password in ordine – stabilendo un’unica forte password per ciascun account – potrebbe sembrare come iniziare una nuova dieta e del sano esercizio fisico – sai che dovresti farlo, ma non lo fai. Così abbiamo chiesto qualche suggerimento a Sean Sullivan, Security Advisor in F-Secure. E Sean ha fornito questo semplice consiglio:

“Identificate gli account critici da proteggere e fate in modo che le password di questi account siano univoche e forti”.

Il suggerimento di Sean prende in considerazione il fatto che molti di noi hanno account per servizi dove sono salvate poche informazioni personali.

Se avete creato un account per qualche sito che non contiene molto altro se non il vostro username e password, questo non è probabilmente un account critico,” spiega Sean. “Ma il vostro account di Amazon, con le informazioni sulla vostra carta di credito, l’account del vostro conto bancario, oppure il vostro account email primario, quello di Facebook con la storia della vostra vita, questi sono esempi di account critici. Se non avete tempo o la voglia di affrontarli tutti, almeno prendetevi cura di questi.”

Un altro esempio di account critico è l’email usata come punto di contatto per il ripristino della password su altri account. Per questi account master, è una buona idea attivare l’autenticazione a due fattori se disponibile.

Col termine ‘univoca’, si intende che quella password non dovrebbe essere utilizzata per nessun altro account. ‘Forte’ sta per una password che usi una combinazione di lettere, numeri e caratteri speciali e… più lunga è, meglio è.

Ecco altri risultati dell’indagine condotta sui social media:

  • Il 43% ha dichiarato di usare la stessa password per più di un importante account.
  • Il 40% usa una soluzione di password manager per tenere traccia delle proprie password.
  • Il 57% ha cambiato password dopo aver sentito di Heartbleed (e l’11% non ne aveva sentito parlare).

Se stai cercando un modo semplice per creare e proteggere password univoche e forti, prova F-Secure Key. E’ gratuito e si può usare su ogni computer o dispositivo mobile.

 

by Samanta Fumagalli

Tratto dall’articolo ‘Overwhelmed by Passwords? The One Essential Tip You Need to Know’ scritto da Melissa Michael, Content Producer,  F-Secure Corporation

Valuta questo articolo

0 voti

0 Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Potrebbe anche interessarti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: