Come conservare foto e video ‘intimi’ in modo sicuro

Cloud Storage, Privacy

Il film “Sex Tape – Finiti in rete”, la comedy uscita sugli schermi italiani lo scorso 11 settembre e che vede protagonisti Cameron Diaz e Jason Segal, tratta il tema delicato – e quanto mai attuale – del furto online di un video intimo, nel caso specifico un video pornografico fatto in casa, salvato poi nel cloud e pubblicato in rete. Nel film, la coppia gira un video hard amatoriale che finisce inavvertitamente nel “misterioso” cloud, e Jay e Annie (i protagonisti) si lanciano in una esilarante caccia al video compromettente. Nella realtà, una cosa simile è capitata anche a diverse celebrità hollywoodiane.

Il film mette in luce la confusione e le incertezze che ruotano intorno al tema del cloud storage. Quando Annie (il personaggio interpretato da Cameron Diaz) chiede cosa sia mai successo al loro video, Jasy (Segal) risponde:

“E’ andato su! E’ andato sul cloud!”

“Ma ora non lo puoi tirare giù dal cloud?

“Nessuno sa cos’è il cloud, è un ***zo di mistero!

Ovviamente, l’unico modo per assicurarsi che le proprie foto e video intimi non vadano persi è non realizzarli. In alternativa, ecco alcuni consigli per far sì che non tocchi anche a te una corsa sfrenata per recuperare quei dati così personali!

◾Usa un servizio di cloud storage sicuro come younited, che è stato progettato per assicurare la privacy degli utenti.

◾Usa una password univoca e forte che risulti impossibile da indovinare per chiunque. Come è accaduto nel caso della perdita di foto delle celebrità americane, Apple ha affermato che tutto ciò è accaduto a causa di username e password compromessi e altre questioni di sicurezza. Perciò, assicurati che le tue credenziali siano il più possibile forti e sicure, e non riutilizzarle per altri servizi.

◾Usa la verifica in due passaggi. Ciò significa che se anche qualcuno scoprisse la tua password, dovrebbe avere anche il tuo dispositivo di verifica (il tuo cellulare) per loggarsi. Ciò rende molto più difficile accedere ai tuoi contenuti.

◾Ricorda che anche se non possiedi foto o video intimi, probabilmente avrai altri contenuti nel cloud che ai criminali potrebbero interessare. Assicurati che tutto sia protetto affidandoti a un servizio cloud sicuro come younited.

 

Immagine per concessione di Glyn Lowe, Flickr

Valuta questo articolo

0 voti

0 Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Potrebbe anche interessarti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: