Più della metà dei “Top 100 URL” ti stanno tracciando

Mobile, Privacy, Sicurezza

Probabilmente non hai mai sentito parlare della maggior parte dei TOP 100 URL nel mondo.

Infatti, gli utenti non hanno idea di aver accesso alla maggior parte degli 89 domini con cui l’utente medio interagisce in un mese.

Uno studio condotto dagli F-Secure Labs sui TOP 100 URL a cui accedono gli utenti in tutto il mondo dimostra che tra i TOP URL a livello globale solo il 15% registra accessi diretti. Il restante 85% registra accessi attraverso altri siti o software presenti sui PC degli utenti. Dell’85% per cui l’accesso avviene automaticamente, il 10% proviene da domini ad-serving, il 35% da domini ad-serving con componenti di tracciamento e il 19% sono puri domini di tracciamento.

Questo significa che almeno metà degli URL a cui accede il tuo browser non ti stanno fornendo alcun contenuto. Sei tu stesso il contenuto, poiché fornisci a pubblicitari anomini preziose informazioni relativamente ai tuoi interessi, gusti e stili di vita.

“Siamo più onesti con i motori di ricerca di quanto lo siamo con le nostre famiglie,” ha affermato Mikko Hypponen, F-Secure Chief Security Officer. “I motori di ricerca sanno molto più di te di quanto sappiano i membri della tua famiglia.”

Ma l’NSA, Google e Facebook non sono gli unici che tracciano il tuo comportamento online. Quasi ogni sito che carichi, ogni link su cui clicchi, sta inviando informazioni su di te che vengono registrate probabilmente per sempre, visto quanto sia poco costoso archiviare dati oggigiorno.

E quando ti connetti attraverso Wi-Fi pubblici gratuiti, i rischi di perdita di dati possono solo aumentare.

Gli utenti di Freedome by F-Secure – la soluzione VPN di prossima generazione che ti permette di diventare invisibile e non tracciabile – sono diventati consapevoli di quanto il monitoraggio li riguardi da vicino. Freedome avvisa gli utenti su ogni tentativo bloccato di tracciare il proprio dispositivo attraverso un sito o un’app. In sole poche settimane, l’utente medio può vedere migliaia di tentativi di tracciamento delle proprie attività bloccati.

“Chi traccia però non smetterà di farlo,” ha spiegato Janne Pirttilahti, Director of New Concepts in F-Secure. “Il loro obiettivo è monetizzare ogni secondo della tua vita, sia che tu stia aprendo il tuo portafoglio oppure no.”

Pirttilahti precisa che non possiamo nemmeno sapere come i nostri dati saranno usati poiché sono in via di sviluppo nuovi modi di predirre e influenzare il nostro comportamento.

“Ecco perché questi soggetti stanno cercando di tracciare qualsiasi cosa su di te. Non sanno ancora tutto quello che vorrebbero sapere su di te. La tua privacy è il costo che paghi per usare il web — a meno che tu non faccia uso di una soluzione che ti protegga come Freedome.”

 

Tratto dall’articolo “New Research: More than half of the top 100 URLS are tracking you” scritto da Jason Sattler, Social Media Consultant di F-Secure Corporation

0 Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Potrebbe anche interessarti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: