5 cose che devi sapere per sentirti sicuro su Windows 10

Privacy, Sicurezza

Gli upgrade di Windows sono sempre stati vissuti come una sorta di festività internazionale, con gli utenti di PC che iniziavano le loro discussioni su ciò che piaceva di più (molto di Windows 7) e cosa odiavano di più (tutto di Windows 8 e Vista) rispetto all’ultima versione del sistema operativo più diffuso al mondo.

In questo senso, Windows 10 segna la fine di un’era.

Questa è l’ultima versione del sistema operativo, ormai quasi veramente universale, nel senso che ha un aspetto simile su quasi tutti i dispositivi compatibili con Windows. Una volta che passi a questa versione, ci saranno continui aggiornamenti ma non più nuove versioni di upgrade. Segna in sostanza la nascita di “Windows as a service”, secondo “The Verge”.

Quindi, se stai effettuando l’upgrade gratuito alla nuova versione o stai acquistando un nuovo computer, ecco 5 cose che devi sapere sul Windows che potrebbe restare con te per il resto della tua vita.

1. Il nostro Chief Research Office Mikko Hypponen ci fa notare che Windows 10 nasconde ancora di default le doppie estensioni.

worst_idea_ever.txt.exe pic.twitter.com/fgWFs97hfC

— Mikko Hypponen (@mikko) 28 luglio 2015

Tom Gaffney, Security Advisor di F-Secure, ha dichiarato a Infosecurity Magazine:

“Prendiamo per esempio un file denominato ‘doubleclick.pdf.bat’. Se la funzione ‘nascondi estensioni’ è abilitata, sarà mostrato in File Explorer come ‘doubleclick.pdf’. Tu, utente, potresti andare avanti e fare doppio click su di esso, perché si tratta solo di un PDF, giusto?

In realtà, si tratta di un file batch, e qualsiasi comando contenga verrà eseguito quando fai doppio-click.”

Tienilo bene a mente quando stai per cliccare o NON CLICCARE su file sconosciuti.

2. Potresti finire col condividere la tua connessione Wi-Fi con tutti i tuoi contatti. Ci sono dibattiti in corso se il Wi-Fi Sense di Windows 10 sia un rischio per la sicurezza oppure no, dal momento che condivide la tua connessione Wi-Fi con tutti i tuoi contatti sui social media come impostazione predefinita, come Windows Phone fa da un po’ di tempo.

Ed Bott di ZDNet’s sostiene di no, sottolineando che “è necessario abilitare la condivisione di una rete in modo molto consapevole. Non è qualcosa che puoi fare per caso.”

L’esperto di sicurezza, Brian Krebs, è più scettico, dal momento che “siamo condizionati a cliccare “sì” su queste richieste.”

“In teoria, chi voglia accedere alla tua piccola rete aziendale potrebbe fare amicizia con uno o due dipendenti ed entrare in macchina nel parcheggio aziendale per essere a portata di campo e ottenere così accesso alla rete wireless,” scrive Simon Rockman del “The Register”. “Alcune protezioni di base, nello specifico quelle che salvaguardano nei confronti di persone che condividono le loro password, dovrebbero prevenire che ciò accada.”

Gaffney afferma che Wi-Fi Sense è “aperto ad abusi accidentali e intenzionali.”

Quindi, cosa fare?

Krebs dà alcune raccomandazioni:

  • Prima di fare l’upgrade a Windows 10, cambia il nome/SSID della tua rete Wi-Fi in qualcosa che includa i termini “_nomap_optout”. [Questo è Windows opt-out per Wi-Fi Sense].
  • Dopo che l’upgrade è completato, cambia le impostazioni sulla privacy in Windows per disabilitare la condivisione Wi-Fi Sense.

3. Ci sono alcune problematiche di sicurezza che dovresti conoscere. Fondamentalmente “qualsiasi cosa accada, Microsoft sa cosa stai facendo,” spiega Mic Wright di The Next Web.

Microsoft, secondo i suoi Termini&Condizioni, può ottenere dati “da te e dai tuoi dispositivi, incluso per esempio ‘dati di utilizzo di un’applicazione per applicazioni supportate da Windows’ e ‘dati sulle reti a cui ti connetti’.” E può anche darli a terze parti se ne ha voglia.

Non puoi farci molto ma dovresti controllare le tue impostazioni sulla privacy così da bloccare chi fa pubblicità in modo che non riescano a sapere esattamente tutto di te.

Vuoi saperne di più sui problemi della privacy? Visita Extreme Tech.

4. Il nuovo Action Center potrebbe essere utile ma potrebbe anche diventare fastidioso. Questo centro di notifiche fa sembrare Windows più come un iPhone – perché ogni cosa digitale deve convergere nella stessa cosa?

Zach Epstein di BGR scrive che “un solo posto per tutte le tue notifiche è un cambiamento benvenuto.” Ma può diventare eccessivo.

“In Windows 10, puoi modificare le impostazioni delle notifiche cliccando sull’icona delle notifiche della system tray,” spiega Epstein. “Clicca All settings, seguito da System e Notifications & Actions.”

5. Sì, F-Secure SAFE, Internet Security e Anti-Virus sono tutti Windows 10-ready.

 

[Immagine di Brett Morrison | Flickr]

Tratto dall’articolo “5 things you need to know to feel secure on Windows 10” scritto da Jason Sattler, Social Media Consultant di F-Secure Corporation.

Tag

Valuta questo articolo

0 voti

0 Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Potrebbe anche interessarti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: