7 consigli per la sicurezza su Wi-Fi

Mobile, Sicurezza

Se tu o i tuoi dipendenti viaggiate spesso, per questioni legate al lavoro o per motivi personali, questo è il momento migliore per pensare alla conoscenza del Wi-Fi nella tua azienda.

Mentre pensi che non ci sia nulla che ti riguarda in questo articolo, la realtà è che il 54% delle persone si connette a hotspot Wi-Fi gratuiti, e il 35% lo fa in modo regolare (più volte al mese o anche di più), ma le stesse persone non prendono misure di sicurezza adeguate per proteggere i propri dati personali o quelli della loro azienda mentre si collegano al Wi-Fi.

Non sorprende dunque che alcuni tra i comportamenti peggiori che gli utenti intraprendono quando si tratta di sicurezza sui dispositivi mobili avvengono proprio quando le persone sono in viaggio. Partendo dal Wi-Fi dell’aeroporto o sul volo, per arrivare alle reti Wi-Fi degli hotel, destreggiandosi tra dispositivi multipli tutti usati contemporaneamente, molte delle buone prassi per la sicurezza in movimento vengono gettate dal finestrino.

Che si tratti di un aeroporto, un hotel o anche solo un bar, ecco i consigli per il modo migliore di usare il Wi-Fi durante il viaggio – senza rinunciare alla produttività e alla sicurezza.

1. Viaggia in modo smart e leggero

Il consiglio principale è non utilizzare troppi dispositivi. La minaccia più comune per le PMI è quando i dipendenti dimenticano i loro dispositivi da qualche parte e con essi lasciano informazioni aziendali sensibili fisicamente vulnerabili. In particolar modo se sei un imprenditore di successo, blocca i tuoi dispositivi quando lasci la tua camera d’albergo — gli attacchi di tipo “evil maid” (cameriera cattiva) sono quelli di cui pensiamo si parlerà molto in futuro.

2. Usa le app ufficiali per Facebook e Twitter

Invece di usare il tuo browser web per accedere alle pagine dei social, usa le applicazioni ufficiali per ognuno dei siti. La ragione per cui ti diamo questo consiglio è che le app integrano una tecnologia di crittografia che protegge la sessione. Inoltre, usare l’app ufficiale è meno probabile che ponga delle sfide per la sicurezza.

Nel caso in questione, Facebook in particolare chiederà agli utenti delle domande di sicurezza quando si collegano da un nuovo intervallo di indirizzi IP. Ciò rappresenta un modo molto utile per prevenire che un account venga violato, ma può anche essere un po’ scomodo da gestire mentre si è in viaggio. Le app possono semplificare molto le cose, ma ricordati di bloccare sempre il tuo dispositivo mobile e di chiudere tutte le app che non stai utilizzando e che continuano a funzionare in background. Per un ulteriore livello di protezione, puoi anche abbreviare il tempo predefinito per il blocco automatico dello schermo mentre sei in viaggio.

3. Usa una sessione sicura

E’ semplice violare i dispositivi quando sono collegati a un hotspot Wi-Fi. Infatti, oltre la metà di tutte le reti Wi-Fi aperte sono suscettibili ad abusi, ma il 45% delle persone che hanno risposto ad una recente indagine* di F-Secure non sono al corrente di questo fatto o pensano che gli hotspot Wi-Fi pubblici siano più sicuri di quanto non siano in realtà.

Assicurati che tutti i siti  web che visiti abbiano un indirizzo che inizia per “https” oppure potrebbero essere accessibili per un hacker. Se usi Firefox, puoi usare la funzione HTTPS Everywhere (https ovunque) promossa da The Tor Project e dalla Electronic Frontier Foundation, che impone una comunicazione crittografata su numerosi siti web principali.

4. Spegni il Wi-Fi per proteggere i dati e prolungare la vita della batteria

Anche quando pensi che il tuo telefono non sia connesso al Wi-Fi, spesso è  configurato per la ricerca costante di reti aperte a cui collegarsi. Questa configurazione non solo annuncia a tutti gli hacker la tua prresenza, è anche uno spreco dell’utilizzo della batteria – entrambe cose che non vuoi che accadano mentre stai viaggiando. Per evitare tutto ciò, l’unica soluzione è essere attenti al fatto che la funzione Wi-Fi sia disattivata sul tuo telefono. Quando non hai bisogno di connetterti al Wi-Fi, dovresti modificare manualmente l’impostazione – ci vogliono pochi secondi e puoi in questo modo salvaguardare i tuoi dati, la tua batteria e forse anche la tua salute mentale.

5. Usa una VPN software per crittografare tutto il tuo traffico

Sai che l’utente medio interagisce con 89 domini in un mese, sebbene la maggior parte non abbia idea dei siti a cui stanno accedendo? Inoltre, una ricerca recente degli F-Secure Labs ha rivelato che tra i top 100 URL più visitati in tutti il mondo, solo il 15% degli indirizzi erano stati visitati direttamente dagli utenti. Ecco perchè usare una VPN software è così importante per garantire che le reti Wi-Fi pubbliche siano sicure da  utilizzare.

6. Non praticare jailbreak o root sul telefono per abilitare il tethering gratuito

E’ decisamente preferibile per le aziende pagare ai propri dipendenti un piano dati che includa la possibilità di usare il tethering piuttosto che dare la possibilità ai dipendenti di fare jailbbreak sui propri telefoni. Sebbene non abbiamo riscontrato al momento molti esempi di malware trasversali rispetto alle piattaforme (ad esempio, malware che transitino da un PC a un dispositivo mobile o viceversa) qualche campione è stato identificato e teoricamente è possibile.

Ti consigliamo di acquistare SIM card aggiuntive per diverse nazioni se pianifichi di viaggiare in modo frequente o di visitare nazioni diverse. Questo ti eviterà di dover cambiare numero di telefono ogni volta che ti sposti in una nuova nazione e non avrai bisogno di fare operazioni di root o jailbreak sul tuo telefono.

7. Considera un investimento in router MiFi (alias 3G)

Per i dipendenti più avidi di connessioni che viaggiano per lavoro , considera l’acquisto di qualche dispositivo MiFi da prendere con un finanziamento se necessario. Un router MiFi consente agli utenti di usare una SIM card locale oppure una SIM card diversa che prevede delle tariffe migliori per i dati, che possono collegare in modo sicuro al dispositivo MiFi.

Vuoi altri consigli su come tenere al sicuro le informazioni aziendali mentre sei in viaggio? Usa i commenti sul blog oppure scrivi a @5ean5ullivan su Twitter.

Clicca qui per vedere un video sulle ultime minacce che prendono di mira consumatori e aziende.

 

*Indagine online di F-Secure tra oltre 1.000 adulti negli USA (49% uomini, 51% donne), età 18-65, condotta nel Marzo 2014.

Tag

Valuta questo articolo

0 voti

0 Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Potrebbe anche interessarti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: